20
Sun, Oct

“Pass-Thru”, il percorso formativo di Autoricambi Nova per preparare le officine alle “auto connesse”

Info Tecniche
Typography

Cambia molto nelle tecniche dell’autoriparazione e Rhiag e Autoricambi Nova prevedono in tal senso quattro corsi in questo anno; un percorso affinché le officine diventino padroni del sistema “Pass-Thru”. Ma cos’è il “Pass-Thru”? Si tratta di norme che definiscono le interfacce standardizzate di riprogrammazione delle Ecu (unità di controllo dei veicoli), nelle componenti SW ed HW, previste dalla legislazione europea dall’EuroV per i veicoli leggeri e dall’ Euro VI per i veicoli commerciali. In generale il costruttore è obbligato a fornire sia le informazioni documentali che quelle ottenibili dalla tecnologia OBD predisposta per la riparazione e manutenzione. Insomma, una sorta di carta d’identità elettronica dei veicoli per cui vengono anche rilasciati aggiornamenti per le rispettive centraline. Un mondo che avvicina le auto quasi a quello delle App e dei software. Ed i corsi proposti da Autoricambi Nova, insieme a Ricambi Ciccarelli, sono proprio un modo per preparare tecnicamente le officine al fine di “accedere alle varie case madri” automobilistiche. La Pass-Thru è un collegamento diretto proprio alle case madri, percorsi che attraverso aggiornamenti riescono a tenere le officine al passo con i tempi di veicoli sempre più “elettronici” e “connessi”.

Frattanto si sono già tenuti due dei quattro corsi previsti per il 2018. Il primo ha riguardato “Il funzionamento e la diagnosi dei sensori più diffusi sulle moderne vetture” con principi di funzionamento, verifica elettrica, codici errore, correlazione dei guasti con altri componenti del sistema, parametri diagnostici, ricerca guidata dei guasti. Il secondo corso si è svolto nei giorni scorso e l’argomento era quello delle “Modalità di Approccio alla diagnosi dei guasti” con le procedure basilari per garantire una corretta e professionale diagnosi dei guasti; funzioni e metodi di ricerca dei guasti nei sistemi di abbattimento gas, iniezione e sistemi elettronici di bordo. Entro fine anno seguiranno i corsi su “L’impianto elettrico ed elettronico modulare del Gruppo Volkswagen piattaforma Mqb” e sul “Sistema iniezione Common Rail Continental Siemens I e II generazione.

Nei corsi già tenuti c’è stata una buona affluenza di officine meccaniche di Autoricambi Nova. Chiaramente le officine che volessero partecipare ai restanti due appuntamenti non dovranno fare altro che contattare Autoricambi Nova per chiedere chiarimenti e iscriversi. Sotto questo aspetto il responsabile del settore di Autoricambi Nova, Giosué Giugliano, spiega: «L’obiettivo principale resta di preparare le officine all’accesso alle case madri, Pass-Thru appunto. Oggi con auto più connesse è necessario possedere delle informazioni per non avere alcun problema ad “ospitare” in officina anche le vetture di ultimissima generazione che rispetto al passato essendo “connesse” sono sempre più “appetibili” alle case madri. Con questo metodo, le officine ridurranno la possibilità che i clienti possano rivolgersi direttamente ed esclusivamente ai centri autorizzati che con questo sistema stanno provando a togliere clienti alle officine private. Noi ricambisti - Nova e Ciccarelli - siamo dalla parte delle officine non soltanto per vendere i ricambi ma per fornire servizi che risultano vitali alle stesse officine».

A tenere i corsi l’ingegnere Antonio Piscopo, che seguirà l’intero percorso come continuità, oltre ad essere preparato ed apprezzato dai meccanici, anche in virtù di una lunga gavetta che parte appunto dalla professione di autoriparatore. In tal senso durante in corsi, l’ingegnere ha più volte riferto ai meccanici frasi del tipo “sono uno di voi”, utilizzando spesso un linguaggio senza fronzoli e comune per essere facilmente comprensibile a tutti ed entrare con semplicità nel cuore e soprattutto nella testa di ognuno dei partecipanti.