20
Fri, Jul

Il mercato delle auto mette le ali: miglior risultato dal 2010

Mercato
Typography

Corre il mercato italiano dell’auto a febbraio e Fiat Chrysler Automobiles registra un tasso di crescita ancora più alto con un balzo delle vendite del 13,5%, il migliore incremento da marzo 2010. Alla vigilia del Salone dell’Auto di Ginevra, dove Sergio Marchionne farà il punto sulle strategie del gruppo, il titolo guadagna il 2,25% e ritorna oltre quota 14 euro (14,10), raddoppiando il proprio valore rispetto ai 7 euro del debutto con il nuovo nome avvenuto il 13 ottobre scorso a Piazza Affari e a Wall Street. A Melfi le Rsa di tutti i sindacati, a eccezione della Fiom, firmano l'intesa che prevede mille assunzioni a tempo indeterminato, il passaggio da 15 a 20 turni e la possibilità per chi lavorerà la domenica pomeriggio di accrescere il salario di circa 1.400 euro all'anno. A febbraio, secondo i dati del ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture, sono state immatricolate 134.697 auto, il 13,21% in più dello stesso mese del 2014, grazie in particolare al segmento dei crossover (+57%) e delle station wagon (+36,8%). Da inizio anno il totale delle consegne è pari a 266.555, con un incremento del 12,26%. Fiat Chrysler Automobiles registra un risultato migliore del mercato: 37.789 immatricolazioni a febbraio, il 13,47% in più dello stesso mese 2014 e 75.066 da inizio anno (+12,54%), con la quota che sale dal 28 al 28,1% e nei due mesi al 28,2%. Sono in crescita tutti i brand, con un vero e proprio exploit per Jeep: quasi 2.500 consegne (+290,6%) e quota all'1,8%, in crescita dell'1,3%. Ancora una volta i modelli Fca dominano la top ten, con 5 nelle prime cinque posizioni: Panda, 500L, Ypsilon, Punto e 500. La 500X e la Renegade, a poche settimane dai lanci, sono le più vendute del loro segmento.