23
Thu, Jan

Auto incidentata, quando conviene acquistarla

News
Typography

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 
Può sembrare strano, ma non lo è: le auto incidentate hanno un loro mercato. La cosiddetta vettura incidentata si definisce tale quando ha subito danni permanenti a seguito di un incidente; che siano essi al motore o alla carrozzeria. Ovviamente devono essere danni ben evidenti, certamente un graffio sulla carrozzeria non può far sì che l’auto venga definita incidentata. In pratica parliamo di vetture dove l’incidente è stato particolarmente violento e le ripercussioni possono essere molto più serie, al punto da compromettere non solo l’integrità ma anche la funzionalità delle parti meccaniche: assi, organi di trasmissione, sospensioni, gruppo motore. Detto ciò, va precisato che è obbligatorio, per il venditore, specificare subito che intende vendere un’auto incidentata e quali siano i problemi che la contraddistinguono, specificandoli in maniera dettagliata e magari allegando anche delle foto. In genere, le auto incidentate in vendita si trovano principalmente sui siti e i portali online specializzati dove gli inserzionisti possono pubblicare informazioni dettagliate. Difficilmente i concessionari hanno in esposizione modelli danneggiati, ma può capitare. Premesso che un’auto incidentata è, di fatto, un prodotto di seconda mano, l’acquisto può comportare alcuni vantaggi così come determinati svantaggi. Per quanto riguarda gli aspetti positivi, il principale è rappresentato dall’aspetto economico. Una vettura sinistrata può costare molto meno di una usata, quindi è possibile acquistarla ad un prezzo molto conveniente, a patto che i danni provocati dal sinistro non siano così ingenti da richiedere riparazioni costose. Per quanto concerne quelle acquistate in concessionario, il consiglio è di leggere attentamente il contratto d’acquisto. Il costo di una vettura incidentata? Non è molto facile da stabilire. Il prezzo, parliamo pur sempre di un’auto usata, si aggira attorno alla metà. L’anno di immatricolazione, il chilometraggio e l’allestimento possono concorrere a diminuire ulteriormente il prezzo. Alla voce “costo”, va però aggiunta la spesa da sostenere per effettuare le riparazioni del caso: l’ampio margine di risparmio potrebbe così ridursi notevolmente.